Kiko Rock Idol Lipstick: Review + Swatches

19 febbraio 2014

Ho una testaccia dura e mi è servita più di un'esperienza negativa per afferrare il concetto che con le edizioni limitate di Kiko è meglio essere prudenti e semmai, salvo saccheggi, ripassare per i saldi. 
Tra l'altro, di recente, il marchio ha perso, ai miei occhi, quasi ogni tipo di attrattiva; spesso si tratta di collezioni dalla qualità altalenante, talvolta con elementi già proposti, in realtà, poco e niente che riesca davvero ad attirare la mia attenzione.
Ero intenzionata a fare passare anche la Boulevard Rock in sordina, se non fosse stato per le nuove matite rossetto che, una volta provate in negozio, per il loro finish, mi hanno totalmente rapita. Sto parlando delle Rock Idol Lipstick.


Delle sei colorazioni disponibili io ho acquistato la numero 01 (Jaunty Cameo), una sorta di beige rosato, la numero 04 (Virtuous Red), un rosso classico, né troppo caldo, né troppo freddo ed infine la numero 06 (Beat Magenta) un magenta per l'appunto, il mio preferito tra i tre.


Virtuous Red (#04) e Beat Magenta (#06) possiedono le medesime caratteristiche.
Come dichiarato dal brand la finitura è satinata ma, dopo un breve lasso di tempo dall'applicazione, si trasformano in rossetti opachi.
Aderiscono, perciò, perfettamente alle labbra e, benché tirino leggermente, sono piuttosto confortevoli. Il colore è pieno sin dalla prima passata e si distribuisce uniformemente. Non si vanno ad infilare all'interno delle pieghette né escono fuori dal contorno.
La durata è ottima. Dopo le quattro ore, però, incominciano lievemente a svanire dagli angoli. Ai pasti resistono in maniera dignitosa, seppur necessitino un minimo di ritocco. I miei hanno dovuto fronteggiare gli assalti di pizza e panini ed in ogni caso, una volta tornata a casa, li ho dovuti rimuovere con lo struccante apposito.
Essendo dei colori importanti per delimitare le labbra mi aiuto con un pennellino ma, per il resto, li stendo direttamente dal tubetto, senza troppe capriole.
A fine giornata l'unico accorgimento è quello di riequilibrare l'idratazione con un semplice balsamo.

Solo per una questione di preferenza del colore se dovessi sceglierne uno tra i due, come già accennavo, senz'altro opterei  per il numero 06, il magenta. L'ho indossato subito dopo averlo comprato; per applicarlo mi specchiavo nel retrovisore della macchina, mentre mio fratello e la ragazza mi guardavano con l'espressione di chi pensa ''ma questa non può aspettare di arrivare a casa?''.
E'  il motivo per il quale, nel timore che non li trovassi più, il giorno dopo già importunavo lo stand alla ricerca degli atri due.

Lo stesso discorso non vale per il nude più chiaro della collezione, il numero 01 (Jaunty Cameo).
Ha problemi di pigmentazione, anche se passato più volte non si ottiene un risultato omogeneo. Stratificarlo è un problema in quanto non fa presa e si rischia di tirare il colore da una parte e dall'altra. Evidenzia le screpolature, finisce tra le pieghe, crea quell'antiestetica linea tra la parte interna ed esterna della bocca e nel giro di un'ora scompare.
Ma, in effetti, poco male. Tra i tre non è quello sul quale punto di più.

Nella speranza che possano risultare utili vi posto anche delle foto comparative.


Le matite rossetto della Boulevard Rock vengono a costare 6.90 euro l'una, per un quantitativo che è meno della metà di un normale rossetto (1,5 g contro 3,5/4g di media) e hanno una durata di 36 mesi dall'apertura.
Le potete trovare nei punti vendita sparsi per il territorio nazionale o sullo store online.


Eccezion fatta per Jaunty Cameo sono davvero soddisfatta dell'acquisto.
Sono altresì consapevole che, con questi prodotti, Kiko non abbia fatto la scoperta dell'acqua calda.
Però, penso che possano essere un'ottima aggiunta per chi, come me, ha una collezione di rossetti che ancora deve crescere.
Io spero che la mia opinione a riguardo vi possa essere stata d'aiuto.

Al prossimo round.

Robs

14 commenti:

  1. Lo 01 non è nelle mie corde e in effetti si vede che evidenzia le pieghette, ma gli altri due mi piacciono molto. Trovo che quello magenta sia molto vibrante come colore *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione! Per me è stato amore a prima vista. Perdo letteralmente la testa per i magenta, beh, in realtà succede anche con i fuchsia, i prugna... se poi sono opachi meglio ancora! :D

      Elimina
  2. hanno dei colori stupendi, direi che potrei pensare al loro acquisto..:)

    RispondiElimina
  3. ormai questi matitoni li hanno proprio tutte le case cosmetiche...sono stata da kiko proprio ieri ma per fortuna del mio portafoglio non le ho viste :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti. Dalle anteprime sul web non mi attiravano affatto. Anch'io pensavo fosse l'ennesima scopiazzata. Eppure, dal vivo, quel finish... stavolta Kiko c'ha preso!

      Elimina
  4. Come sempre delle splendide (e utilissime!!) foto, grazie :** credo che andrò a dare uno sguardo poco innocente al magenta *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a te, Svampi! Sei di una carineria infinita! :'D

      Elimina
  5. Ah, che indecisione queste matite, non so proprio come rapportarmici! Mi piace da morire come prodotto, ma mi sembrano uguali a quelli prodotti da wjcon e ora in saldo! :/ I pulpy matt... se hai uno store vicino, dagli un'occhiatina! ;D Troverai tanti bei tipi di magenta!
    Complimenti per il tuo blog, è delizioso!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto piacere mi faccia il tuo complimento! :D Comunque sì, hai ragione, la tipologia di prodotto è la medesima. Devo assolutamente dare un'occhiata ai numeri 8 e 11. Sembrano splendidi!

      Elimina
  6. Ti ho trovata per caso cercando su google degli swatches di questi matitoni... a parte che questa review è deliziosa, sono rimasta incantata dai tuoi trucchi, sei veramente bravissima! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahh, grazie mille! Mi fai felicissima!

      Elimina
  7. Però nelle ultime collezioni kiko ha tirato fuori ottimi prodotti labbra, a parte qualche eccezione, ma vabeh. Quello che un po' mi delude è la gamma dei colori proposti, alla fine sanno tutti di già visto, e quindi penso che non valgano la pena ç.ç ed è proprio un peccato. Per quanto riguarda questi in particolare, non sono una grande fan dei matitoni, non so nemmeno io perché xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessi dubbi. Considerando che si tratta di un'edizione limitata Kiko avrebbe anche potuto inserire qualche colorazione meno usuale. Detto ciò, apprezzo la scelta del finish. Non capita spesso, soprattutto in brand low cost o simili.

      Elimina

BECOMEHERSHADOW © 2017
Theme by Blogs & Lattes

TOP